Eventi e News della Parrocchia di Nulvi

Progetto di recupero e ristrutturazione del nostro Patrimonio - Data: 20.10.2018
 
Parrochia Beata Vergine Maria Assunta - Nulvi, <b>Progetto di recupero e ristrutturazione del nostro Patrimonio</b>
Progetto di recupero: in allegato, la Lettera relativa al Progetto di recupero e ristrutturazione del nostro Patrimonio.
Si confida nella collaborazione di tutta la Comunità Parrocchiale.


Stato conservativo dei Beni della Parrocchia di Nulvi - Data: 21.09.2018
 
Parrochia Beata Vergine Maria Assunta - Nulvi, <b>Stato conservativo dei Beni della Parrocchia di Nulvi</b>
Interventi urgenti nella nostra Parrocchia:
Il nostro grande patrimonio, dove il passato incontra il futuro, corre il rischio di non avere un futuro...... Aiutaci a salvarlo.....



Vivere ogni giorno l’Amicizia - Data: 31.10.2015
 
Parrochia Beata Vergine Maria Assunta - Nulvi, <b>Vivere ogni giorno l’Amicizia</b>
PER VIVERE LA TUA AMICIZIA:
In me trovo molto di Te, o Signore, perchè hai saputo dimostrarmi la tua amicizia: è ora che faccia anch’io qualcosa.

La Parola di Dio - Il Vangelo di oggi - Data: 15.11.2018
 
Parrochia Beata Vergine Maria Assunta - Nulvi, <b>La Parola di Dio - Il Vangelo di oggi</b>
VANGELO (Luca 17,20-25).
Dal Vangelo secondo Luca.

Il regno di Dio è in mezzo a voi.

In quel tempo, i farisei domandarono a Gesù: «Quando verrà il regno di Dio?». Egli rispose loro: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l’attenzione, e nessuno dirà: "Eccolo qui", oppure: "Eccolo là". Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!». Disse poi ai discepoli: «Verranno giorni in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell’uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: "Eccolo là", oppure: "Eccolo qui"; non andateci, non seguiteli. Perché come la folgore, guizzando, brilla da un capo all’altro del cielo, così sarà il Figlio dell’uomo nel suo giorno. Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga rifiutato da questa generazione». Parola del Signore.
OMELIA:
Aspettare al tempo stesso ardentemente e pazientemente, senza pretendere di vedere arrivare la cosa, né di sapere come arriverà: ecco qualcosa di assai difficile. Quando arriverà il regno? ci chiediamo con i farisei. E alcuni si affidano ai calcoli. Altri gridano: Eccolo, è qui. No, risponde in anticipo Gesù: le domande che riguardano il momento, il luogo e il modo rimarranno sempre senza risposta, e anche senza oggetto: la sorpresa sarà totale, renderà polvere tutte le false domande. Ma le parole di Gesù ci riportano da questa attesa del futuro ai giorni del Figlio dell’uomo, cioè al tempo dell’Incarnazione: il regno di Dio è in mezzo a voi. Per riconoscerlo bisognerà che i farisei credano e comprendano che questo regno è Gesù stesso e ciò che egli dice, Gesù e la passione che egli vede avvicinarsi. Oggi il Regno non è ancora e sempre in mezzo a noi? Non si trova in embrione ovunque ci si ricordi dei giorni del Figlio dell’uomo, si aspetti il suo giorno, e si traduca questo ricordo e questa speranza in amore e fervore?